God Save The Green

L’invocazione per salvare il Verde e la Natura del Pianeta è rivolta a Dio, ma le storie raccontate nel nuovo film di Rossi & Mellara parlano di donne e uomini e a loro si rivolge. 18 persone in tutto il mondo mostrano il loro modo di vivere in mezzo, con e grazie all’agricoltura, agli orti e ai giardini.

 

godsave

God save the Green, non propone soluzioni, non fa inchieste, ma parte da una premessa semplice e condivisa: l’industrializzazione e l’urbanizzazione stanno affossando la Terra e il rapporto che con essa hanno i suoi abitanti umani. Che fare allora? La scelta dei due registi è un giro a scovare esempi eccezionali, comunità che hanno trovato delle loro risposte che meritano di essere diffuse e imitate.

C’è un giardino in un quartiere popolare di Casablanca difeso dal suo 80enne coltivatore, un gruppo di donne maestre delle coltivazioni idroponiche su bottiglie di plastica riciclatadi lattuga a Teresina in Brasile, sacchi di terra da cui nascono piante e ortaggi in uno slum a Nairobi, i giardini pensili nei terrazzi italiani di Torino e Bologna, gli orti comunitari e il guerrilla gardening di Berlino.

“Non si tratta di un ritorno a un’utopia agreste o bucolica, all’arcadia dell’agricoltore, ma di una travolgente e globale risposta politica e culturale al declino e alle storture del modello consumistico.

La storia più emozionante, ma è un giudizio personale, è quella di Musthafa e sua moglie, perennemente in scena con un samovar bollente. Immigrato dalle sponde turche del Mar Nero, Musthafa si mette in testa di recuperare uno squallido e fangoso angolo metropolitano proprio sotto il Muro che divideva la capitale tedesca. Subito un soldato lo intima di smettere, lui caparbiamente spiega e dopo poco gli regala dei girasoli. Una storia da “mettete i fiori nei vosti cannoni” che continua oggi con un orto rigoglioso, gestito dalla famiglia che condivide i suoi frutti e ortaggi migliori.

Ecco il trailer del film

Filippo Piredda

da Sottobosco .info, God Save the Green, Hallelujah

16-04-20 logo vettoriale FINALE

Post condiviso da Manuel Gazzola di Corti Urbane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...