Carmignano di Brenta

Il bando regionale del 2010 sulle “Misure AntiCrisi” della Regione Veneto è stato l’ultimo bando interessante nel settore opere pubbliche, in termini di sostanzialità dei soldi messi sul banco. Parliamo di 130 milioni di euro per dare una mano all’economia delle imprese sostanzialmente stradali e del loro indotto, attraverso la realizzazione di 600 piccole opere (quelle con importo lavori inferiore ai 500.000€) a pioggia su tutto il territorio regionale.

step 1 carmignano P

Il tutto doveva realizzarsi in tempi brevissimi, in modo che i soldi circolassero realmente da subito. Poi, con le consuete proroghe, la scadenza per rendicontare i lavori è oggi fissata al 2015. La realtà è che anche le casse della Regione sono vuote, per cui siano benvenuti i ritardatari.

Come spesso avviene c’era poco tempo per presentare le domande, e molti Comuni non erano a conoscenza del bando.

Ho proposto in quel caso di redarre la domanda, tra gli altri, per Carmignano di Brenta, e mi sono trovato nell’ufficio del geom. Nicola Chiarello, responsabile del settore lavori pubblici.

carmignano-di-brenta2

In altri casi avevo richiesto la sottoscrizione di un protocollo di impresa, che vincolasse il Comune ad affidarmi la progettazione nel caso di ottenimento del contributo.

In quel caso ho guardato in faccia chi avevo di fronte, che avevo da subito riconosciuto come una persona onesta e ricca di umanità, e gli ho semplicemente teso la mano.

Il contributo è arrivato, ed è cominciata una storia che è durata 3 anni, cominciata con un progetto preliminare, e in via di chiudersi a giorni con il certificato di regolare esecuzione.

Carmignano-di-Brenta

Prima

carmignano-di-brenta3

Dopo

Un ambito urbano complesso, come spesso ci avviene, dove i diversi flussi della mobilità si sovrappongono e dove vanno trovate soluzioni che non ci si inventa in 2 minuti.

Abbiamo realizzato certamente una delle nostre opere migliori, che ha dato una forma ad un luogo informe, e lo ha fatto dando vita ad un’isola in cui la velocità media è certamente inferiore ai 30 km/h. Senza dossi.

Abbiamo restituito un terzo della superficie a percorsi ciclo-pedonali, a spazi aggregativi e a verde pubblico.

Abbiamo arredato l’area in modo ricco e suggestivo, ma spendendo poco.

carmignano-di-brenta1

In più sappiamo che se oggi questo luogo esiste, esiste grazie a noi anche in un altro senso: quando c’era da farlo abbiamo saputo difendere il nostro progetto, perchè un progetto va difeso.

Tu sei il solo che sa come sarà alla fine, perchè l’hai già realizzato nella tua mente.  E devi trovare il modo di raccontare questa cosa a chi non lo vede ancora.