Il Piano per la Sicurezza del Cittadino a Grisignano di Zocco

13-03-21 Grisignano centro P

Grisignano di Zocco è uno di quegli insediamenti che è nato e cresciuto a cavallo di un grande asse di comunicazione fatto di autostrada, di ferrovia e di strada regionale. Lo sviluppo caotico che troviamo cristallizzato un pò su tutto il territorio nazionale, ma soprattutto al nord – dove lo sviluppo è stato più impetuoso – ha portato le fabbriche tra le case, i camion tra le auto, e una forma dell’abitato bizzarra, con lotti edificati tra le campagne secondo logiche che solo gli anziani del paese e il cielo conoscono.

Tuttavia Grisignano aveva ed ha alcuni importanti jolly, come la stazione ferroviaria (anch’essa dispersa tra i campi), la presenza di diversi corsi d’acqua che collegano le varie frazioni e soprattutto la Fiera del Soco, la fiera più grande del Veneto, che da molti secoli occupa tutte le strade del paese la seconda settimana di settembre. L’evento per cui, alcuni dicono, Grisignano vive.

Ci era stato chiesto di realizzare un piano per la sicurezza del cittadino, perchè Grisignano – nonostante le sue dimensioni ridotte – è abituato ogni anno a contare i morti sulle strade.

 

Tenete presente che la Strada Regionale 11 taglia veramente a metà il paese con un largo nastro di asfalto percorso velocemente da una mole di traffico di 20.000 veicoli/giorno, e che divide il municipio e la biblioteca a nord, la chiesa, campi sportivi e le scuole a sud, ma soprattutto le zone residenziali, equamente distribuite.

La scommessa era appassionante. Non era possibile deviare la statale, ma siamo riusciti in qualche modo a ridimensionarla, e regolarla, nonostante non facessimo la gioia degli enti gestori delle strade della viabilità provinciale regionale (ah sì, perché dimenticavo che questo decumano che è l’asse di comunicazione di cui vi ho parlato prima è intersecato verticalmente dal cardo di una strada provinciale).

10-07-28 quadrati primi interv mdt C91 P

I primi interventi che abbiamo realizzato sono quelli che hanno dato un volto nuovo al paese, recuperando molto spazio al traffico – che è stato quindi regolato ad un comportamento di guida più adatto all’attraversamento di un abitato – e creando spazi per il ciclo-pedone, ma soprattutto connessioni ampie per il passaggio dei cittadini tra i diversi quadranti urbani.

Oggi chiunque conosca Grisignano non può negare che questa sia una nuova Grisignano, anzitutto per ciò che abbiamo fatto nel suo centro cittadino, che è in questo caso anche l’interfaccia del paese con il mondo esterno.

Ma in soli 3 anni abbiamo fatto anche di più, perchè abbiamo cominciato a trasformare alcune zone residenziali, grazie all’uso del senso alternato, della sosta alternata, delle porte stradali e alla sottolineatura di alcuni punti caratteristici del quartiere come piccoli spazi aggregativi.

Ovviamente questo insediamento tra Vicenza e Padova ha appena iniziato   11-04-13 banner v de gasperi bla sua trasformazione, e in futuro potrà proseguire nell’azione di messa in sicurezza e riqualificazione urbana; ma potrà affrontare anche sfide nuove, come ad esempio la ricucitura delle frazioni e della stazione ferroviaria lungo i corsi d’acqua.

Certamente nel caso di Grisignano la strada è appena cominciata.