La minirotatoria

Mini 5 copyLa minirotatoria è un modello per gestire un intersezione poco conosciuto in Italia, ma assolutamente previsto dalla normativa.

E’ considerato un elemento di moderazione del traffico, perchè in una minirotatoria il grado di contrattazione della precedenza è particolarmente alto.

Di cosa si tratta?

Prendiamo un qualsiasi incrocio stradale in un ambito urbano realizzato prima degli anni ’80.   Non importa se semaforizzato o meno.

Immaginiamo di volere aumentarne il grado di sicurezza.   Per far questo dovremo rallentare la velocità, e ordinare il gomitolo di traiettorie della massa dei veicoli che lo attraversano.

Mini 3 copy

Dovremo poi immaginarci di essere un automobilista, ma anche un pedone ed un ciclista, e studiare le reali traiettorie che ognuno di questi utenti realisticamente seguirà.

Sì, perchè fare vera sicurezza stradale non significa dire: “Io ti ho detto che devi passare di là, e per di là sei sicuro.  Se poi passi da un’altra parte sono fatti tuoi”.

Mini 1 copy

Perchè se noi in realtà sappiamo fin dall’inizio che per di là quel ciclista o quel pedone non passerà mai, perchè magari sarebbe obbligato ad una deviazione di diverse decine di metri in un momento in cui la strada è sgombra, allora nella sostanza noi non stiamo facendo alcuna sicurezza stradale.  Perchè quel comportamento (fare adirere la propria traiettoria a quella che in gergo si chiama linea di desiderio) l’avevamo previsto, ma l’abbiamo ignorato.

Mini 2 copy

Non è semplice progettare bene un nodo in ambito urbano: le variabili sono veramente moltissime, ed è sufficiente che la calotta dell’isola centrale (che nella minirotatoria deve essere completamente sormontabile dai camion e dai bus) sia più o meno alta di un solo centimetro, che tutta la previsione del modello si modifichi.

Certamente l’introduzione di una minirotatoria in un incrocio urbano, se ben fatta, è capace non solo di dare ordine e di ridurre le velocità, creando quindi sicurezza, ma anche di rivitalizzare quel nodo, che diverrà un punto della città più “amico” del cittadino, consentendo a veicoli, biciclette e pedoni di transitare in modo più equo di come siamo soliti generalmente osservare in ambito urbano.

Mini 4 copy

Manuel Gazzola

    

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...